mercoledì 14 gennaio 2015

Whiplash


Scritto e Diretto da: Damien Chazelle
Cast: Miles Teller, J.K. Simmons, Paul Reiser, Melissa Benoist, Austin Stowell, Jayson Blair.
Origine: Stati Uniti
Genere: Jazz Drama
Anno: 2014
Distribuzione Italiana: Non Pervenuta
Possibile titolo per la distrubizione italiana: L'Amore Bugiardo per il Jazz.
A quanto pare qualcuno ai piani alti pensa che, senza un sostantivo al miele nel titolo, i film rischino di passare inosservati, dunque mi aspetto il peggio.

Trama in breve:
Andrew Newman è un giovane batterista Jazz di 19 anni, frequenta il primo anno del prestigioso conservatorio Shaffer e sogna di diventare un acclamato strumentista al pari del grande Buddy Rich.
Durante il suo percorso formativo conoscerà il controverso direttore d'orchestra Terence Fletcher, alla ricerca di un nuovo elemento per la sua band.


Deliri Opinioni Sparse sul film con BASSO, ma comunque presente, RISCHIO SPOILER:

Questa è la prima volta che esprimo un'opinione approfondita su una pellicola in questo blog, perciò vi prego, qualora dovessi sparare una marea di baggianate insultatemi.
Sì, sentitevi liberi di fare il Terence Fletcher (J.K Simmons) della situazione e insultatemi.

Alcune situazioni proposte dal film mi hanno fatto capire di avere davanti agli occhi l'anti "Attimo Fuggente". Stavolta l'insegnante è un grandissimo bastardo, non esige la creatività, come il buon Professor Keating, dai suoi studenti ma la precisione, e per ottenerla si sente in diritto di far volare insulti e, occasionalmente, qualche sedia.
 "Non è questo il fottutissimo tempo che ti ho chiesto" continua a ripetere ai suoi terrorizzati studenti, e per rincarare la dose utilizza scottanti particolari privati, intenzionalmente estorti in precedenza, contro il malcapitato di turno. E io che pensavo di aver incontrato insegnanti severi durante il mio percorso di studi.

Sul protagonista non grava alcun tipo di aspettativa, anzi, quando afferma di essere un bravo batterista e di essere stato promosso nel complesso dei migliori della scuola viene beatamente ignorato. Il successo nello sport viene considerato, dagli amici di suo padre, motivo di maggiore orgoglio.

Il discutibile metodo utilizzato dall'insegnante sembra sortire l'effetto sperato e innesca nel ragazzo la voglia di fare sempre meglio, tanto da rinunciare alla appena sbocciata relazione con una desiderabile ragazza per dedicarsi mente e corpo all'esercizio.
Tutto sembra filare liscio quando l'equilibrio si spezza e ha inizio una vera e propria guerra tra allievo e insegnante.

FINE BASSO RISCHIO SPOILER

Ennesima pellicola di valore passata per il Sundance Film Festival, dove ha trionfato nella sezione drammatica. E' stato alla ribalta negli scorsi giorni per l'interpretazione, premiata col Golden Globe, dello straordinario J.K. Simmons. Durante la visione capirete che siamo al cospetto di una delle interpretazioni più importanti dell'anno e il talentuoso Miles Teller non è da meno, offrendo anch'egli una prova parecchio sentita. Questo è uno dei film drammatici musicali più potenti degli ultimi anni e si accaparra un posto tra i miei preferiti del genere. Un ulteriore pregio della pellicola è quello di far avvicinare lo spettatore al Jazz, genere tendenzialmente di nicchia, perché, parliamoci chiaro, Buddy Rich e Hank Levy prima di questa visione non avevo idea di chi fossero. Ho appena sputtanato la mia ignoranza in materia.  Pazienza.

GIUDIZIO: A Visione Imprescindibile





17 commenti:

  1. Dove l'hai recuperato? Perchè in rete non ne ho trovata traccia!

    Comunque, sembra molto interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ford, è anche sul solito Cineblog01, mi pare!

      Elimina
    2. E se io uso il Mulo che faccio?

      Elimina
    3. Anche io suggerisco il metodo utilizzato da Michele, oppure avviare il torrente con i sottotitoli gentilmente offerti da opensubtitles. Sul Mulo non saprei perché non lo uso. :/
      Comunque aspetto la tua recensione. ;)

      Elimina
    4. Ma no, ancora il Mulo no! Installa Jdownloader :-D

      Elimina
  2. addirittura imprescindibile...ecco se volevi la mia attenzione ora ce l'hai e la domanda di Ford sul dove , come e quando è anche la mia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla domanda di Ford trovi risposte dettagliate qualche commento sopra. :D
      Vedrai che è una visione da leccarsi i baffi, aspetto di leggere cosa ne pensi.

      Elimina
  3. L'ho amato. A fine visione, ero totalmente elettrizzato!
    Ha una potenza assurda :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello bello bello, a fine visione mi è partito l'appaluso. Spero ne parlerai a breve così ti vengo a leggere. :)

      Elimina
  4. Prima recensione ufficiale su questo blog?
    Grande!
    Continua così e non mollare, che se no ti sprono come J.K. Simmons :)

    Del film ne parlerò prossimamente. Di certo è da vedere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah sì prima recensione ufficiale, oddio recensione poi mi pare troppo! :D
      Quel "è da vedere" mi fa presagire un parere meno entusiastico del mio, leggerò con molto interesse la tua opinione.

      Elimina
  5. Come ho già detto, mi fa molto piacere che tu l'abbia apprezzato. :)

    RispondiElimina
  6. Mi sa che lo vedo stasera... in anteprima, si intende.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una visione che, sono certo, non ti lascerà indifferente! ;)

      Elimina
    2. Avevi ragione. Visto ieri e... wow. Non riesco a dire altro. Troppe cose mi risuonano in testa.

      Elimina
    3. Hai visto? Un gran bel film davvero! ;)

      Elimina